Ancora ebola in Congo

Il ministro della salute congolese ha confermato che mercoledì scorso si sono registrati 13 nuovi casi di contagio da ebola, il numero più alto nelle conte giornailere dallo scoppio dell’epidemia, nel luglio scorso.

Gli attacchi di gruppi ribelli armati hanno sicuramente ostacolato lo sforzo internazionale di controllare l’epidemia, la peggiore nella storia recente del Congo, che ha coplito circa 380 persone e ha causato la morte della metà di loro.

Il numero di casi, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, continuerà a salire, se non si agisce tempestivamente: le misure preventive, i programmi di vaccinazione, le sepolture protette delle vittime del virus sono state continuamente disattese, a causa della condizione di instabilità politica e sociale continua e diffusa, soprattutto nel nord est del paese.

Solo lo scorso mercoledì 12 soldati congolesi, che fiancheggiavano 7 osservatori ONU sono stati usccisi, non lontano dalle’picentro del virus.

 

EDV

21 novembre 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *