Felix Tshisekedi è il nuovo presidente del Congo.

Ormail il lungo e tortuoso processo elettorale si è concluso e la commissione nazionale ha proclamato vincitore

Felix Tshisekedi

Felix Tshisekedi, uno dei due leader di opposizione in gara per governare il paese. Sarà lui a guidare il Congo, dopo 18 anni di leadership di Joseph Kabila.

Ma la sua vittoria è già oggetto di molti dubbi e critiche.

Martin Fayulu

 

La Conferenza episcopale congolese, infatti, ha dichiarato che questo risultato non coincide con le proiezioni e gli exit poll della vigilia, che davano la vittoria a Martin Fayulu, l’altro leader di opposizione. La vittoria di Tshisekedi sarebbe stata “favorita” per proteggere alcuni membri del governo uscente di Kabila.

Le polemiche rischiano di accendere nuove violenze. A Kikwit, a 500 km da Kinshasa (1700 da Bukavu) i sostenitori di Fayulu hanno attaccato alcuni luoghi del potere locale e si sono scontrati con le forze dell’ordine. Altre proteste si sono registrate nell’Est del paese, dove Fayulu ha sempre avuto i suoi sostenitori.

Corrono ora voci che Fayulu si possa appellare alla suprema corte del paese, per una verifica del risultato elettorale.

Un ufficiale dele dipartimento delle Nazioni Unite che si occupa delle operazioni di peacekeeping nella zona ha dichiarato che la vittoria di Tshisekedi potrà portare una relativa e temporanea condizione di calma, ma non placherà le milizie e i ribelli esiliati da Kabila, tutti sostenitori di Fayulu.

I membri dello staff di Tshisekedi hanno dichiarato che si tratta di un momento storico per il Congo, nello sforzo di rendere definitivamente democratico il paese.

Il mandato di Tshisekedi inizierà il 18 gennaio prossimo.

11 gennaio 2019

 

EDV

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *