La musica per condividere il bene

Bellissimo concerto, ieri sera, con musica d’eccezione, a Canneto pavese.

Le immagini molto evocative, artistiche, che potete vedere in questo post, realizzate da Cristiano Gaviglio, parlano da sole.

Insomma peccato per gli assenti…sara’ per la prossima volta.

Qualche ringraziamento è d’obbligo.

In primo luogo a don Prospero Di Gilio, parroco di Canneto Pavese che ci ha concesso l’uso della chiesa, una perfetta cassa armonica con un’acustica di tutto rispetto.

Al sindaco di Canneto Pavese, Sig.ra Francesca Panizzari, per la sua gradita presenza.

Alla proloco cannetese per tutto quello (buonissimo e di alta qualità) che ha preparato per i musicisti alla fine del concerto. Forse un grazie è troppo poco. E ai miei amici Alessandra Verdi e Carlo Lupi.

A tutti i partecipanti che hanno voluto condividere con le nostre associazioni, Insieme per il Guatemala e SOS Ospedale di Bukavu Onlus, presente con la sua responsabile, la gradevolissima Elena Simoni, un momento di elevazione musicale.

La Musica di questo concerto si è schiodata, librandosi, dai pentagrammi grazie alla bravura degli esecutori (tutti, nessuno escluso) e in particolare grazie al direttore artistico della serata, ovvero, Guido Andreolli della cui bravura e alta preparazione sono certissimo. Chi c’era, penso, avra’ avuto modo di sperimentare quanto affermo.

Tutti loro, è doveroso ricordarlo, hanno offerto la loro arte, gratuitamente.

Infatti lo scopo dell’evento era far conoscere le due associazione e raccogliere un po’ di fondi da destinare alla solidarietà che facciamo quotidianamente in Congo e in Guatemala.

Sono stati raccolti, alla fine della serata, Euro 450,00 che abbiamo diviso equamente.

Speriamo di ripetere questo esperimento, magari tra un anno, primero Dios.

Cultura e Solidarietà, di questi  tempi, sono un avamposto.

Emanuele Chiodini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *