Dopo le elezioni

Una resistenza pacifica: queste sono le parole di Martin Fayulu, il candidato alle presdenziali del Congo, sconfitto da Felix Tshisekedi lo scorso mese di gennaio. Convinto della presenza di accordi sotterranei tra il vincitore e lo storico presidente – dittatore Joseph Kabila, Fayulu, invita i suoi sostenitori, chiamati a una manifestazione pubblica a Kinshasa, a non accettare passivamente il risultato: “Nulla può funzionare, …

Il Congo è finalmente libero?

“Il Congo è finalmente libero!” Così gradava tra le lacrime una donna il 10 gennaio scorso; per le strade di Kinshasa e a lei facevano eco ragazze più giovani “Bye Bye Kabila!” Con l’elezione di Félix Tshisekedi finisce l’era Kabila, al potere da 18 anni, nonostante la costituzione. Ora queste elezioni costituiscono il primo reale passaggio di potere democratico nella …

Il dificile cammino della macchina elettorale congolese

Continua incessante il lavoro per completare lo spoglio delle schede elettorali in Congo. Mentre la macchina organizzativa si muove tra difficoltà tecniche e stati di tensione latente nel paese, una dichiarazione della conferenza episcopale congolese ha destato pesanti reazioni da parte delle autorità governative. Donatien Nshole, segretario generale della conferenza, ha dichiarato, pur senza rivelare nomi, che il conteggio dei …

Continua il Blackout di internet in Congo

Da ieri il Congo non ha connessioni internet funzionanti né servizi di messaggistica. Il governo ha oscurato la rete, per evitare la diffusione di notizie non confermate sull’esito delle elezioni, dopo che, nella giornata di lunedì 31 dicembre, i due leader dell’opposizione avevano dichiarato di essere certi della loro vittoria. Il portavoce del governo (dimissionario?) di Kabila ha dichiarato che …

La giornata elettorale in Congo

Sospetti di irregolarità, molte macchine per il voto elettronico non funzionanti, aperture in ritardo dei seggi per mancanza di corrente, nomi dei candidati sbagliati, presidenti di seggio sorpresi a votare più volte, voti per un candidato miracolosamente convertiti in voti per un rivale, lunghissime code e, a complicare il tutto, una pioggia torrenziale: così le elezioni in Congo hanno avuto …

Un’ intervista al Nobel per la pace Denis Mukwege

“Le elezioni presidenziali in Congo rischiano di condurre a conflitti sanguinosi, se sono si svolgono in modo libero, pacifico e corretto”. Così si è espresso lo scorso lunedì Denis Mukwege, durante la cerimonia per il conferimento del premio nobel per la pace 2018, vinto insieme con Nadia Murad, per il loro impegno a favore delle donne vittime di violenza sessuale …

il Congo, il terrorismo e l’ambasciata USA

Anche la Repubblica Democratica del Congo, che fino ad ora non sembrava minacciata, potrebbe essere ora sotto minaccia di terrorismo. Alcune informative dell’intelligence americana hanno confermato minaccie contro gli USA in Congo, in particolare nella capitale Kishasa. Nonostante non siano stati diffusi ulteriori dettagli, e non risultino cellule terroristiche attive in Congo, ieri e oggi (lunedì 26 e martedì 27 …

I mercatini di Natale di Bukavu: un’occasione da non perdere

In vista delle festività natalizie tornano i mercatini di S.O.S. Ospedale Bukavu:  è possibile aiutare i bimbi ricoverati presso il Centro nutrizionale S. Giuseppe di Bukavu, in Congo, costruito proprio con il denaro raccolto dai volontari della onlus pavese,  acquistando un oggetto o una stella di Natale. “In questo modo potremo offrire un dono natalizio ai nostri cari e un …

L’epidemia di Ebola destinata a durare ancora sei mesi

Martedì scorso, Peter Salama un esponente di rilievo dell’Organizzazione Mondiale della SAntià ha confermato che è molto difficile prevedere il definitivo spegnimento del focolaio di ebola che da mesi ormai sta devastando il Congo. Presumibilmente, direrà fino a metà del 2019. Ormai, dall’inizio della diffusione, il contagio ha raggiunto più di 300 persone nel nord Kivu e ne ha uccise …

Le elezioni in Congo e le nuove tecnologie

Le ormai prossime elezioni in Congo si preannunciano piuttosto impegnative. Non solo saranno le prime elezioni dal 2001, anno di insediamento dell’attuale premier Kabila, succeduto al padre, ma verranno gestite con tablet, in sostituzione delle più tradizionali schede e matite. Il vice premier e responsabile della sicurezza Henri Mova Sakanyi ha confermato che entro fine ottobre arriveranno tutti i tablet, con …